Per tutti gli articoli su ordinazione, la  spedizione potrebbe essere prolungata per il tempo necessario per l'arrivo dell'articolo al nostro magazzino. Una stima approssimativa è un'aggiunta di altri 3 giorni alla ricezione ordinaria.
Usa la Chat in basso a destra info@halalandia.com
Spedizione gratuita oltre i € 49
No products in the cart.

Jihad – Omar Al Mukhtar

6,20

Nella colonia libica, dove fin dal 1912 l’Italietta liberale aveva avuto a che fare con la guerriglia senussita, il Fascismo ereditò una situazione difficilmente rimediabile, che fu probabilmente aggravata dalla funzione di un individuo come Pietro Badoglio, governatore della Tripolitania. Fu lui, Badoglio, a chiedere la testa del capo senussita, Omar al Mukhtar, del quale viene rievocata l’eroica figura in queste pagine di Muhammad Asad, un europeo entrato in Islam negli anni venti di questo secolo. Muhammad Asad, morto recentemente, quasi centenario, in Spagna, scrisse un’autobiografia, La via verso la Mecca, che è stata tradotta in una quindicina di lingue, dall’olandese al giapponese. In Italia, il libro non è stato pubblicato, perché l’editore aveva posto come condizione che venisse eliminato il capitolo relativo alla guerriglia senussita. È questo “capitolo dello scandalo” che le Edizioni all’insegna del Veltro hanno pubblicato col titolo di Jihad.

Pag. 80

(“Aurora”, VI, 3, marzo 1994)

 

Compare
Share: 0
COD: 00129 Categorie: , . Tag: , , .

Nella colonia libica, dove fin dal 1912 l’Italietta liberale aveva avuto a che fare con la guerriglia senussita, il Fascismo ereditò una situazione difficilmente rimediabile, che fu probabilmente aggravata dalla funzione di un individuo come Pietro Badoglio, governatore della Tripolitania. Fu lui, Badoglio, a chiedere la testa del capo senussita, Omar al Mukhtar, del quale viene rievocata l’eroica figura in queste pagine di Muhammad Asad, un europeo entrato in Islam negli anni venti di questo secolo. Muhammad Asad, morto recentemente, quasi centenario, in Spagna, scrisse un’autobiografia, La via verso la Mecca, che è stata tradotta in una quindicina di lingue, dall’olandese al giapponese. In Italia, il libro non è stato pubblicato, perché l’editore aveva posto come condizione che venisse eliminato il capitolo relativo alla guerriglia senussita. È questo “capitolo dello scandalo” che le Edizioni all’insegna del Veltro hanno pubblicato col titolo di Jihad.

Pag. 80

(“Aurora”, VI, 3, marzo 1994)

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review “Jihad – Omar Al Mukhtar”

Per tutti gli ordini di prodotti segnalati come out of stock, non garantiamo la presenza effettiva nei magazzini e qualora risultassero presenti la consegna potrebbe protrarsi per un massimo di 10 giorni.